Seguici su Facebook Abbonati ai feed RSS

Giornata di studio dedicata ai patrimoni culturali immateriali Unesco e allo sviluppo locale

unesco arcidossoArcidosso crocevia delle culture immateriali
Nella Rocca Aldobrandesca un «presidio» nello spirito della Convenzione UNESCO per la salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale e della promozione del dialogo tra culture.

Programma

Saluti istituzionali

ore 9.00-13.00
Jacopo Marini, Sindaco di Arcidosso
Eugenio Giani, Presidente del Consiglio regionale della Toscana
Piero Ceccarelli, Presidente Co.Svi.G. (Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche)

Inizio lavori

Alessio Re, Segretario Generale Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura*
*Costituita dal CSS-EBLA, la Fondazione Santagata, associata alla Cattedra UNESCO in Sviluppo Sostenibile e Gestione del Territorio dell’Università di Torino, ed ente promotore del Centro internazionale sull’economia della cultura già approvato dall’UNESCO nel 2011, si occupa di sviluppare progetti di ricerca e formazione a livello internazionale sull’economia della cultura e dei siti UNESCO, ha effettuato il coordinamento scientifico dell’evento.
Luisa Montevecchi, Direttore Servizio Segretariato generale MIBACT
Maurizio Di Stefano, Presidente Emerito ICOMOS Italia
Francesco Caruso, Già Ambasciatore in Francia quale Rappresentante Permanente d’Italia presso l’UNESCO e Consigliere Speciale presso le Nazioni Unite, Organizzazione per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) in Parigi. È stato consigliere Affari Internazionali e UNESCO Regione Campania, la regione che detiene tre riconoscimenti iscritti nella lista del Patrimonio Immateriale, tra cui la Dieta Mediterranea, rappresentata dalla Comunità Emblematica del Cilento
Aurelio Angelini, Direttore Fondazione Patrimonio UNESCO SICILIA
Franco Bocchieri, Consigliere di direzione ICOMOS Italia, referente Nord Italia e Area Balcani; già Sovrintendente regionale per i Beni Culturali del Friuli Venezia Giulia
Elena Sinibaldi, Funzionario referente per l’applicazione della Convenzione UNESCO per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale (2003) e Punto di contatto nazionale per l’Applicazione della Convenzione UNESCO per la Protezione e Promozione della Diversità delle Espressioni Culturali (2005)
Dario Zigiotto, Esperto di Comunicazione per le Musiche e le Culture
Piero Sardo, Presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Buffet, ristoro e coffee break

Il servizio è offerto dalla Presidenza del Consiglio regionale della Toscana, dal Comune di Arcidosso, dal Co.Svi.G. (Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche), dalla Comunità del Cibo ad Energie Rinnovabili, con il servizio logistico della Pro Loco di Arcidosso. Il buffet è a base dei caratteristici prodotti del territorio ottenuti attraverso l’utilizzo di energie pulite che permettono la sostenibilità dei loro cicli produttivi: in primis la geotermia. La Comunità del Cibo ad Energie Rinnovabili collabora attivamente con l’Università degli studi di scienze gastronomiche di Pollenzo attraverso scambi con docenti ed allievi utilizzati per affinare le competenze previste nel loro corso di laurea triennale in scienze gastronomiche

La pausa sarà allietata dall’esibizione del coro I Cardellini del Fontanino di Castel del Piano

 

Seconda sessione pomeridiana

ore 14.30-16.30
Gestione del Patrimonio Immateriale nel territorio italiano e dei riconoscimenti transnazionali dei Beni iscritti nella lista UNESCO e presentazione di alcuni casi di studio per conoscere gli «antichi linguaggi», grandi risorse nascoste della penisola
Il workshop si propone di realizzare un momento, aperto al pubblico, di riflessione e laboratorio di idee sul valore culturale, sociale ed economico
del patrimonio culturale tradizionale, con riferimento specifico alla Convenzione UNESCO del 2003. Tutto questo potrebbe significare un rapporto diretto di confronto su tavoli accademici e/o istituzionali per non lasciare da soli chi auspica per le realtà locali di riferimento queste candidature

Moderatore:
Alessio Re, Segretario Generale Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura

Riconoscimenti patrimonio immateriale unesco in italia
Margherita Guarneri, Artigianato tradizionale dei violini di Cremona
Collaboratrice del distretto culturale della liuteria di Cremona e dei laboratori di ricerca dell’Università di Pavia presso il museo del violino
Lorenzo Vecchione, Festa dei Gigli di Nola
Presidente della Fondazione Festa dei Gigli

Casi di studio di proposte di candidature di riconoscimento patrimonio immateriale Unesco
Giacomo Pettenati, AldFoodway – candidatura Dieta Alpina
Polo Museale Poschiavo
Carmelina Colantuono e Nicola di Niro, Le Vie e della Civiltà della Transumanza
A.SVI.R. MOLI.GAL.
Partenariato transnazionale d’Europa – costituito dalle regioni Molise, Abruzzo, Puglia, Campania e Basilicata e da altre regioni di Spagna, Francia, Portogallo, Grecia e Svezia
Michele Boscagli, Cerca e cavatura del tartufo in Italia
Conoscenze e pratiche tradizionali
Presidente Associazione Città del Tartufo

Coffee break

ore 16,30 – 18,30
Tavola rotonda per le conclusioni di tutti i partecipanti
Moderatore:
Marco Hagge, Giornalista TGR Rai – conduttore rubrica Bellitalia