Seguici su Facebook Abbonati ai feed RSS

Teatro degli Unanimi

È il più antico Teatro della Provincia di Grosseto, sorto nel 1741 quasi un secolo prima del Teatro degli Industri nel capoluogo. Collocato in cima al paese, si affaccia su piazza Cavallotti, di fronte al Castello Aldobrandesco, in uno spazio suggestivo e ricco di storia, ideale per ospitare eventi culturali.

La costruzione fu opera della Società Filodrammatica degli Unanimi che vi aveva sede e che nel 1831, a seguito della fusione con la Società dei Riuniti, prese il nome di “Accademia degli Unanimi“ il cui stemma era rappresentato da laboriose api e dal motto “idem omnibus ardor”. Nella seconda metà dell’Ottocento la struttura viene restaurata e ampliata, aggiungendo i due balconi laterali ancora oggi presenti.

Dopo la seconda guerra mondiale il Teatro diventa proprietà della Parrocchia di San Nicolò e viene utilizzato come cinema del paese.

Dopo un periodo di gestione privata, in cui il locale è trasformato in sala da ballo, senza comunque effettuare modifiche strutturali dell’edificio, il Teatro nel 1986 viene acquistato dal Comune di Arcidosso che negli anni immediatamente successivi dà inizio ai lavori di restauro e ristrutturazione. Nel 1991, appena ultimate le opere, la struttura viene attivata con il progetto “Accademia Amiata”, un programma che prevede attività ad ampio respiro che vanno dalla musica al teatro, da esperienze di laboratorio e sperimentazione all’educazione ai linguaggi teatrali e musicali, coinvolgendo in queste attività non solo gruppi professionali ma anche i settori amatoriali a livello locale e provinciale e le Scuole del territorio.

È con l’Accademia Amiata che a partire dal 1993 prende corpo il Festival Toscana delle Culture, una manifestazione promossa dal Comune di Arcidosso e che oggi è diventata patrimonio di tutta l’Amiata.

Attualmente l’attività del Teatro si sviluppa per tutto l’arco dell’anno: in estate la struttura è il centro motore del Festival Toscana delle Culture; nei mesi di Ottobre e Novembre ospita la Rassegna di teatro brillante “Autunno a Teatro”, organizzata dalla Compagnia locale di teatro amatoriale “Né arte né parte” con la collaborazione del Comune; da Novembre a Maggio è in programma “Sipario Aperto” Circuito Regionale dei Piccoli Teatri, un importante evento organizzato insieme alla Fondazione Toscana Spettacolo, all’Accademia Amiata e all’E.T.I. (Ente Teatrale Italiano).

La struttura viene inoltre utilizzata durante l’anno dalle Scuole del territorio per corsi di drammatizzazione organizzati attraverso i progetti integrati di area e per la messa in scena di spettacoli che saranno poi presentati al pubblico alla fine dell’anno scolastico.

Altre manifestazioni, quali convegni internazionali, conferenze ed incontri contribuiscano ad arricchire le attività.